Home / Aforismi / Penso che non si possa credere che un uomo ci “appartenga” solo facendolo partecipe dei nostri orgasmi.

Penso che non si possa credere che un uomo ci “appartenga” solo facendolo partecipe dei nostri orgasmi.

Non credo nemmeno che lo sia quello che dice “ti amo” visto che siamo nell’ epoca dell’uso e dell’abuso delle parole “ti amo” e “ti voglio bene”.

Credo invece che un uomo, come una donna, sia per noi quando siamo stati capaci di abitargli la mente, i pensieri e non il letto.
E’ nella mente che alberga il desiderio,
il desiderio di vedere quella persona,
il desiderio di sentirla, di abbracciarla, guardarla o semplicemente di ascoltarla parlare.
Il desiderio è per quella sola persona, perchè non basta un attimo per starle vicino e il desiderio si perpetua nei ricordi e nel voler continuare ad averla per sè.
E’ nel letto invece che albergano le voglie, spesso effimere, che una volta soddisfatte spesso si concludono rapidamente.
Una voglia una volta soddisfatta spesso si elimina con una doccia, un desiderio invece non si accontenta, non è per tutti e non si sazia mai.
– Legami
11745729_1195626167129943_3132910128381788769_n